I 40 ANNI DI STORIA DEL CLUB SCHERMA FORMIA

0
Titoli Italiani
0
Medaglie Mondiali ed Europee
0
Atleti in Maglia Azzurra
0
Titoli di Campione Regionale

Nel marzo del 1977, su iniziativa del M° d’Armi Michele Leonardi, insieme con un gruppo di amici fondatori, si costituisce la Società Sportiva “Club Scherma Formia”, con lo scopo di diffondere la disciplina sportiva della scherma, nella città di Formia ed in tutto il comprensorio del Golfo di Gaeta.

Formia non ha avuto una tradizione schermistica fatto salvo al periodo degli anni ’30 quando questa specialità in larga parte era prerogativa dei corpi militari ed era praticata a livello accademico. Nella vicina Minturno, agli inizi del secolo, si apprendeva l’arte della scherma grazie ad un maestro proveniente dalla scuola campana, il M° Antonio Conte, che fu il primo italiano vincitore di una medaglia d’oro alle olimpiadi (Parigi 1900, sciabola). A Formia si tramanda invece di un tal Capitano del Regio Esercito che impartiva lezioni di fioretto.

Agli inizi l’opera del M° Leonardi fu difficile, anche perché bisognava scardinare falsi pregiudizi e nel contempo rendere comprensibile uno sport così elegante, spettacolare ed altamente agonistico. Da pochi allievi nei primissimi anni, e per di più non di età giovanile, si è passati man mano alla formazione del “vivaio” con allievi ed allieve di 7/8 anni, fino ad avere già dopo i primi quattro anni, un organico quasi completo nel settore giovanile, sì da poter sistematicamente partecipare a tutta l’attività agonistica Federale. Dalle pure e semplici partecipazioni a Gare e Campionati, si giunge alle prime vittorie in campo Regionale, dove il Club man mano conquista un posto di prestigio e di ammirata temibilità accanto alle più blasonate Società laziali. Anche in campo Nazionale nelle categorie del Fioretto “Giovanissimi” si cominciano a raccogliere i frutti di un capillare quanto assiduo lavoro, centrando più volte le finali e ribadendo la bontà della scuola. Ma la scherma si adatta alle diverse qualità dell’individuo e non tutti i giovani atleti hanno la stessa indole, sicché si coltivano anche le specialità della Spada e della Sciabola, nelle quali molti riescono a trovare giusti equilibri e nuove motivazioni anche con ottimi risultati.

Questi, anno dopo anno, non smettono di mancare e garantiscono al Club formiano un nome conosciuto in tutta la penisola. Tra i risultati di spicco non possono non essere ricordati gli 8 titoli italiani conquistati e le due medaglie di bronzo ai Campionati del Mondo Under 20. Il Club Scherma Formia dal 1983 a tutt’oggi è sempre risultato classificarsi nelle prime 45 società d’Italia, raggiungendo nel 1994/95 il 18° posto assoluto in Italia.

Quest’anno la classifica finale del GP Italia ci ha visto al 44° posto assoluto (su 260 Società attuali).

Dal 1977 il Club Scherma Formia è ininterrottamente affiliato alla Federazione Italiana Scherma ed è l’unica società che pratica la disciplina olimpica della scherma nel Sudpontino.